BUCHI Update on SARS-CoV2 (Corona)

Read Now close

You are here

Aggiornamento BUCHI su SARS-CoV2 (Corona)

01.07.2020

Flawil, 01 luglio 2020

Il virus SARS-CoV2 (Corona) è ormai presente praticamente in tutto il mondo e ha avuto un forte impatto sulla società, sull'economia e sulla vita privata praticamente in tutti i Paesi in cui BUCHI è rappresentata. Mentre nel frattempo alcuni Paesi colpiti sono già in fase di ritorno alla normalità, in altri la situazione rimane critica. Inoltre, il numero di casi è di nuovo in aumento, a seconda della regione.

Per BUCHI, la protezione dei nostri dipendenti e la garanzia di assistenza ai nostri clienti rimane la priorità assoluta.. I nostri siti produttivi in Svizzera e in India lavorano oggi al massimo delle loro capacità (1° luglio 2020).

Grazie allo stretto contatto con i nostri fornitori in tutto il mondo, siamo stati in grado di rilevare tempestivamente i ritardi di consegna ed evitare interruzioni nella nostra catena di fornitura. L'industria logistica ha ripreso velocità e con l'aumento delle capacità di spedizione i nostri prodotti possono essere nuovamente spediti in modo affidabile nella maggior parte delle regioni. BÜCHI Operations continua a monitorare la situazione da vicino e, se necessario, adotta le misure appropriate. Ad oggi siamo in grado di rispettare i nostri normali tempi di consegna per la maggior parte dei prodotti. Per i prodotti che sono disponibili con un ritardo, comunichiamo i tempi di consegna adeguati il più rapidamente possibile attraverso i nostri canali di distribuzione.

Gli ultimi mesi hanno dimostrato che i nostri processi aziendali sono impostati in modo tale che funzionano ancora nei casi di quarantena in tutti i paesi. BUCHI ha adottato misure importanti per prevenire il più possibile la diffusione del virus. Ci affidiamo a tutte le misure igieniche raccomandate e a una chiara distanza fisica ("distanza fisica"), anche durante le riunioni. Inoltre, comunichiamo in modo aperto e onesto, in linea con i nostri valori, anche con i nostri clienti e partner.

Si prega di notare che queste informazioni riflettono lo stato al 01 luglio 2020. Siamo consapevoli che la situazione può cambiare molto rapidamente e la stiamo costantemente monitorando.

------

Flawil, 10 giugno 2020

Il virus SARS-CoV2 (Corona) è ormai presente praticamente in tutto il mondo e ha avuto un forte impatto sulla società, sull'economia e sulla vita privata praticamente in tutti i Paesi in cui BUCHI è rappresentata. Nel frattempo, alcuni Paesi colpiti sono già tornati alla normalità, altri si stanno lentamente aprendo.

Per BUCHI, la protezione dei nostri dipendenti e la garanzia di assistenza ai nostri clienti rimane la priorità assoluta. I nostri siti produttivi in Svizzera e in India lavorano oggi al massimo delle loro capacità (10 giugno 2020).

Grazie allo stretto contatto con i nostri fornitori in tutto il mondo, siamo stati in grado di rilevare tempestivamente i ritardi di consegna ed evitare interruzioni nella nostra catena di fornitura. Continuiamo a considerare le limitate capacità di spedizione nei singoli Paesi e il massiccio aumento dei prezzi dei trasporti come i nostri maggiori rischi. BUCHI Operations sta monitorando la situazione da vicino e, se necessario, adotterà le misure appropriate. Ad oggi, siamo in grado di rispettare i nostri normali tempi di consegna per la maggior parte dei prodotti. Per i prodotti che sono disponibili con un ritardo, comunichiamo i tempi di consegna adeguati il più rapidamente possibile attraverso i nostri canali di distribuzione.

Gli ultimi mesi hanno dimostrato che i nostri processi aziendali sono impostati in modo tale che funzionano ancora nei casi di quarantena in tutti i paesi. BUCHI ha adottato misure importanti per prevenire il più possibile la diffusione del virus. Ci affidiamo a tutte le misure igieniche raccomandate, a una chiara distanza fisica e, ove possibile, consentiamo ai nostri dipendenti di lavorare a distanza da casa loro. Inoltre, comunichiamo in modo aperto e onesto in linea con i nostri valori, anche con i nostri clienti e partner.

Si prega di notare che queste informazioni riflettono la situazione al 10 giugno 2020. Siamo consapevoli che la situazione può cambiare molto rapidamente e la stiamo costantemente monitorando.

------

Flawil, 26 maggio 2020

Il virus SARS-CoV2 (Corona) è ormai presente praticamente in tutto il mondo e ha avuto un forte impatto sulla società, sull'economia e sulla vita privata praticamente in tutti i Paesi in cui BUCHI è rappresentata. Nel frattempo, alcuni Paesi colpiti sono già tornati alla normalità, altri si stanno lentamente aprendo.

Per BUCHI, la protezione dei nostri dipendenti e la garanzia di assistenza ai nostri clienti rimane la priorità assoluta. Il nostro sito di produzione in Svizzera lavora ancora oggi al massimo delle sue capacità (26 maggio 2020). La nostra produzione di vetro in India è stata parzialmente riaperta dal 25 aprile 2020, dopo una fase di chiusura statale di 5 settimane. Siamo riusciti ad avviare nuovamente la produzione dei nostri articoli in vetro BUCHI Insieme alla nostra produzione di vetro in Svizzera, siamo riusciti a prevenire le strozzature di fornitura durante questo periodo.

Grazie allo stretto contatto con i nostri fornitori in tutto il mondo, siamo stati in grado di rilevare tempestivamente i ritardi di consegna ed evitare interruzioni nella nostra catena di fornitura. Continuiamo a considerare le limitate capacità di spedizione nei singoli Paesi, in particolare anche dall'India, e un massiccio aumento dei prezzi di trasporto come i nostri maggiori rischi. BUCHI Operations sta monitorando la situazione da vicino e, se necessario, adotterà le misure appropriate. Ad oggi, siamo in grado di rispettare i nostri normali tempi di consegna per la maggior parte dei prodotti. Per i prodotti che sono disponibili con un ritardo, comunichiamo i tempi di consegna adeguati il più rapidamente possibile attraverso i nostri canali di distribuzione.

Gli ultimi mesi hanno dimostrato che i nostri processi aziendali sono impostati in modo tale che funzionano ancora nei casi di quarantena in tutti i paesi. BUCHI ha adottato misure importanti per prevenire il più possibile la diffusione del virus. Ci affidiamo a tutte le misure igieniche raccomandate, a una chiara distanza fisica e, ove possibile, consentiamo ai nostri dipendenti di lavorare a distanza da casa loro. Inoltre, comunichiamo in modo aperto e onesto, in linea con i nostri valori, anche con i nostri clienti e partner.

Si prega di notare che queste informazioni riflettono la situazione al 26 maggio 2020. Siamo consapevoli che la situazione può cambiare molto rapidamente e la stiamo costantemente monitorando.

------

Flawil, 11 maggio 2020

Nel frattempo, il virus SARS-CoV2 (corona) si è diffuso in tutto il mondo. Praticamente tutti i Paesi a rappresentanza BUCHI hanno subito gravi tagli nella loro vita economica e privata. Dopo un periodo di attuazione di misure rigide nella maggior parte dei Paesi, vediamo ora un certo allentamento di tali misure.

Per BUCHI, la protezione dei nostri dipendenti e la garanzia di assistenza ai nostri clienti rimane la priorità assoluta. Il nostro sito di produzione in Svizzera lavora ancora oggi al massimo delle sue capacità (11 maggio 2020). La nostra produzione di vetro in India è stata parzialmente riaperta dal 25 aprile 2020, dopo una fase di chiusura impostata di 5 settimane. Siamo riusciti ad avviare nuovamente la produzione dei nostri articoli in vetro BUCHI insieme alla nostra produzione vetreria in Svizzera; siamo così riusciti a prevenire le strozzature di fornitura durante questo periodo.

Grazie allo stretto contatto con i nostri fornitori in tutto il mondo, siamo stati in grado di rilevare tempestivamente i ritardi di consegna ed evitare interruzioni nella nostra catena di fornitura. Continuiamo a considerare le limitate capacità di spedizione nei singoli Paesi, soprattutto dall'India, e un massiccio aumento dei prezzi di trasporto come i nostri maggiori rischi. BUCHI Operations sta monitorando la situazione da vicino e, se necessario, adotterà le misure appropriate. Ad oggi, siamo in grado di rispettare i nostri tradizionali tempi di consegna per la maggior parte dei prodotti. Per i prodotti che sono disponibili con un ritardo, comunichiamo i tempi di consegna adeguati il più rapidamente possibile attraverso i nostri canali di distribuzione.

Le ultime settimane hanno dimostrato che i nostri processi aziendali sono impostati in modo tale da funzionare ancora nei casi di quarantena in tutti i paesi. BUCHI ha adottato misure importanti per prevenire il più possibile la diffusione del virus. Ci affidiamo a tutte le misure igieniche raccomandate, al mantenimento di una corretta distanza fisica e, ove possibile, consentiamo ai nostri dipendenti di lavorare a distanza da casa. Inoltre, comunichiamo in modo aperto e onesto, in linea con i nostri valori, anche con i nostri clienti e partner.

Queste informazioni riflettono la situazione all'11 maggio 2020. Siamo consapevoli che la situazione può cambiare molto rapidamente e la stiamo costantemente monitoranodo.

------

31 Marzo, 2020

Al fine di limitare il rischio di contaminazione con COVID-19, BUCHI ha attuato misure forti, volte principalmente a garantire la sicurezza e a proteggere la salute dei nostri dipendenti, clienti e partner. Tuttavia, fedele ai nostri valori e ai nostri impegni, BUCHI Italia rimane operativa per supportarvi nelle vostre attività.

Assistenza clienti & Service

Il nostro team è a disposizione per qualsiasi domanda e si affida a corsi di formazione da remoto e all'assistenza telefonica per offrirvi il miglior servizio possibile. Anche se le visite di persona sono fortemente ridotte, i nostri esperti rimangono impegnati a garantire che possiate ottenere il massimo dal vostro strumento.

Spedizione ordini

La nostra sede di produzione in Svizzera, a partire da oggi (31 marzo 2020) lavora a pieno regime. L'arresto temporaneo della nostra produzione della vetreria in India non comporta alcuna carenza di approvvigionamento a causa dell'aumento della capacità produttiva in Svizzera.
BUCHI è in stretto contatto con i fornitori in tutto il mondo per rilevare il più presto possibile eventuali ritardi nelle consegne o altre interruzioni della nostra catena. Attualmente, i maggiori rischi sono derivanti dalla limitata capacità di spedizione verso alcuni paesi. I potenziali ostacoli vengono accuratamente monitorati e vengono prese misure adeguate in modo proattivo. Ad oggi, possiamo mantenere i nostri normali tempi di consegna, salvo pochissime eccezioni. Per i prodotti non disponibili o in ritardo, comunichiamo immediatamente i tempi di consegna attraverso i nostri canali di vendita.

Nuovi ordini

Siamo disponibili a rispondere a tutte le vostre domande via telefono o chat/incotro virtuale, secondo le vostre preferenze. L'elaborazione degli ordini rimane inalterata.

Sicurezza lavorativa

La sicurezza dei nostri dipendenti è la nostra massima priorità. La maggior parte dei dipendenti lavora a distanza e per coloro che lavorano in loco, sono state rese sono state stabilite e rese disponibili le più elevate misure di sicurezza. Continuiamo a monitorare attentamente la situazione e a reagire di conseguenza per soddisfare le più recenti normative governative.

Vi auguriamo di restare in salute in questi giorni difficili e di poter tornare quanto prima a sviluppare insieme le nostre attività.